Attività

 

Diagnosi precoce delle intolleranze alimentari

intolleranze

Le intolleranze alimentari sono estremamente frequenti, tanto che secondo alcune statistiche colpirebbero il 50-60 % della popolazione e sono spesso sottovalutate dalla maggior parte della classe medica e dallo stesso paziente abituato ormai a convivere con alcuni di questi sintomi: gonfiore addominale, diarrea, dispepsia, ma anche cefalea, dermatite, rinite, ritenzione idrica, difficoltà a perdere peso, astenia, sonnolenza.
Alla base delle intolleranze alimentari c’è un’alterata risposta dell’organismo ai costituenti dell’alimento, a tossine (es. additivi), ad agenti farmacologici (es. caffeina o tiramina) che provocano generalmente una reazione cronica ad alimenti assunti frequentemente (grano, caffè, latte, pomodori, olive) e il disturbo non è in relazione diretta alla loro assunzione, ma può avvenire a distanza di tempo, anche fino a 72 ore dopo.    Per prevenire o non aggravare tali patologie molto é possibile fare attraverso i TEST DEL RESPIRO (O BREATH-TEST) FUNZIONALI  o grazie al  GASTROMATOGRAFO come quello acquistato dalla nostra Associazione e utilizzato in occasione di progetti di screening sulle intolleranze alimentari.

Prevenzione del tumore al colon retto

screening_colon_retto

La nostra associazione nel 1999 ha eseguito una campagna di prevenzione per il tumore del colon-retto tramite lo SCREENING nel Comune che ha coinvolto oltre 5000 cittadini di età compresa dai 50 ai 70 anni. Il carattere innovativo per quanto attiene l’aspetto organizzativo (es coinvolgimento in prima persona dei medici di famiglia) ed operativo, hanno consentito di ottenere risultati brillanti come testimoniato dal premio per il miglior progetto oncologico nazionale da parte della società Italiana di Gastroenterologia (conseguito nel 2002) e dall’utilizzo da parte della Regione Emilia-Romagna di tale programma come modello sperimentale per l’introduzione di una campagna a livello di tutto il territorio regionale.
Ecco pertanto che dal 2005 la Regione Emilia-Romagna ha istituito un programma per l’effettuazione di una campagna di prevenzione per il tumore del colon-retto, tramite le varie Aziende USL la nostra Associazione é incaricata della raccolta del kit di prevenzione (vedi foto) del Comune, collaborando attivamente con l’Azienda USL.

Prevenzione e diagnosi precoce dell’aneurisma dell’aorta addominale.

Fotolia_142253204_XS

Nel 2008 la nostra associazione ha donato un ecografo di ultima generazione al reparto di Gastroenterologia dell’Ospedale di Vaio.
Questo strumento ha permesso a tutti pazienti del reparto di usufruire di tale strumentazione;
Nel 2008 e nel 2009 in collaborazione con i medici del reparto di Gastroenterologia, coordinato dal Prof. Orsi Paolo, abbiamo realizzato uno screening per la prevenzione e la diagnosi dell’aneurisma dell’aorta addominale sottoponendo ad un esame gratuito tutti gli iscritti al Centro anziani di Salsomaggiore Terme e ciò ha permesso di salvare la vita ad uno di loro.

Prevenzione del tumore al seno

Fotolia_220714256_XS_ok

Dal 1996 l’associazione grazie alla collaborazione di diversi medici chirurgici specialisti effettua visite senologiche gratuite per la prevenzione del tumore al seno.

E’ un test molto semplice, ma al tempo stesso molto importante perché permette di individuare eventuali patologie e di poter intervenire precocemente.

L’Associazione nel 2013 ha acquistato un ecografo che attualmente è utilizzato dal medico chirurgo durante le visite senologiche presso la nostra sede.     Ciò permette in una sola seduta medica di effettuare sia la visita che l’esame ecografico.

Progetto per la prevenzione del melanoma maligno (lesioni pigmentate) con Videodermatoscopio

nei2
Grazie a importanti donazioni della ditta Granelli Costruzioni Salsomaggiore, della Dott.ssa Giovanni Montanari e alle moltissime donazioni dei cittadini salsesi, nel corso del 2009 abbiamo potuto acquistare un Videodermatoscopio per individuare le lesioni pigmentate sospette della pelle.
La nostra associazione effettua controlli gratuiti con la collaborazione del dr. Sergio Lusardi, medico specialista in Dermatologia. I Pazienti vengono arruolati dai Medici di famiglia quando in occasione di una visita medica notano una lesione pigmentata a rischio.

X
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close